Ci ha lasciati anche Alfieri Canavero.
Dopo Carlo Leva e Carlo Ausino, un altro degli artigiani del nostro cinema se ne va. Piemonte Movie perde così l’ennesimo amico in questo funesto 2020.

Alfieri Canavero inizia la sua carriera negli anni ’40 alla Fert, i mitici stabilimenti cinematografici torinesi. Muove i primi passi sotto gli occhi vigili del papà, tra i pionieri della fonica nazionale. Lui però si specializza nelle riprese, diventando col tempo un ottimo direttore della fotografia. Lavora, tra gli altri, con Carlo Borghesio, Pietro Germi e nel 1954 con Piero Nelli, in quello che è forse il suo film più amato: La pattuglia sperduta.
Il produttore Franco Cristaldi lo porta con sé a Roma ma Alfieri preferisce tornare al nord, a Milano, dove diventa una figura importante in ambito pubblicitario. Mette anche la sua firma in molti dei cortometraggi che hanno fatto la storia di Carosello.

Piemonte Movie ha avuto l’onore di averlo al suo fianco in molte occasioni: nel 2003 come relatore dell’omaggio cinematografico dedicato a Raf Vallone; nel 2004 in una indimenticabile serata nella città di Carignano, dove venne proiettata La pattuglia sperduta, nella stessa piazza in cui sono state girate alcune scene del film; poi ancora nel 2008, come primo presidente di giuria del nostro Festival e infine nel 2011, quando si divertì a tornare sul set come consulente per la fotografia del progetto Filastrock.

Un abbraccio da tutti noi, Alfieri.

Previous post

CIAO, CARLO

Next post

CHIUSURA BANDI: 31 DICEMBRE 2020

admin

admin

No Comment

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *