Orgogliosi di avere, in anteprima assoluta:
Venanzio Revolt. I miei primi 80 anni di cinema (Italia, 2016, 52′) di Fabrizio Dividi, Marta Evangelisti e Vincenzo Greco
 
Non potrebbe esserci film più appropriato per inaugurare il 15° Piemonte Movie gLocal Film Festival: Venanzio Revolt. I miei primi 80 anni di cinema diretto da Fabrizio Dividi, Marta Evangelisti e Vincenzo Greco, porta sullo schermo l’incredibile – quanto familiare per i torinesi più cinefili – storia di Lorenzo Ventavoli.
Dopo essersi aggiudicati il Premio Miglior Cortometraggio a Piemonte Movie 2010 con Linda. Uno spot contro il silenzio e aver tenuto a battesimo l’edizione 2012 del festival con il documentario Sale per la capra, i registi presenteranno in anteprima assoluta il loro nuovo documentario che omaggia e racconta – attraverso le sue stesse parole, in un colloquio familiare con il critico e storico cinematografico, Steve Della Casa – Ventavoli, uomo di cinema, ma anche Ventav0li uomo di fiume come la sua profonda passione per la canoa, evocando inevitabilmente stralci di storia del nostro Novecento.
Da bigliettaio a maschera; da contabile ad autore di copioni teatrali e, negli anni successivi, distributore produttore e persino attore, Lorenzo Ventavoli ha saputo tradurre la passione di famiglia in impresa non solo commerciale, ma anche culturale e intellettuale. Ha partecipato alla fondazione di tutte le associazioni cinematografiche e alle istituzioni più importanti della città, partendo sempre dal punto fermo di una programmazione colta che da oltre mezzo secolo vede nel “suo” Nuovo Romano un luogo di riferimento irrinunciabile per i cinefili torinesi.
 
Ingresso
4 euro / 3 euro riduzioni e abbonati al festival
– prenotazioni entro il 4 marzo: dinamovie@gmail.com – piemontemovie@gmail.com – 328.8458281
– vendite dal 6 marzo: online (www.cinemamassimotorino.it) – casse del Cinema Massimo (Via Verdi 18)
 
(Foto di Davide Greco)
Previous post

IL PROGRAMMA DEL gLOCAL

Next post

INAUGURAZIONE FESTIVAL: LE FOTO

admin

admin

No Comment

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *